Continua il tour del Tiger Team Taekwondo Fabriano in giro per l'Italia. Il 21 e 22 Marzo i ragazzi fabrianesi hanno partecipato al torneo internazionale di Belluno, con rappresentative di sette nazioni. La squadra del maestro Alifano era composta da Goffredi Luca, Mercurelli Salari Giacomo, Spreca Tommaso e Andrea e Alifano Naomi; questi 5 ragazzi sono riusciti a centrare ben quattro podi, con Goffredi Luca (bronzo), Spreca Andrea (oro), Spreca Tommaso (bronzo) e Alifano Naomi (argento). Per il Tiger Team la competizione è stata inaugurata da Goffredi Luca che affronta il suo primo avversario con il giusto carisma e ottiene una vittoria netta seppur sprecando un po troppe energie. Il nostro è approdato poi in semifinale dove ha incontrato un atleta di categoria superiore (una cintura Rossa che per regolamento non dovrebbe affrontare), nonostante sia subito stata chiara la superiorità tecnica del nostro atleta questo ha però pagato le energie spese fin qui e ha lasciato pian piano l'iniziativa e la vittoria al suo avversario. In un palazzetto gremito di spettatori e con atleti provenienti da mezza Europa il nostro Spreca Andrea ha conquistato l'oro battendo in finale un avversario davvero ostico e agguerrito che non ha mai mollato nemmeno nei momenti in cui tutto sembrava a favore del nostro atleta. Bravissimo anche l'altro fratello Spreca,Tommaso, che seppur debilitato da un virus fino al giorno prima della gara, ha voluto mettersi in gioco fino ad arrivare alla semifinale, dove combattendo bene e con grinta ha però commesso alcuni errori che hanno consegnato la vittoria al suo avversario Austriaco. Subito dopo la pausa pranzo sono scesi in gara Mercurelli Salari Giacomo e Alifano Naomi; il primo si ferma purtroppo ai quarti di finale, in un combattimento che lo ha visto prima andare in vantaggio, poi soccombere al suo avversario e di nuovo ritornare in vantaggio fino a venti secondi dalla fine, quando sembrava ormai fatta, il nostro Giacomo viene colpito all'inguine in maniera fortuita ma scorretta, e deve finire la gara praticamente su una sola gamba. Con un vantaggio simile il suo avversario ha potuto rimontare e centrare il colpo decisivo proprio allo scadere del round. Chiudiamo il racconto di questa due giorni veneta, con la gara di Alifano Naomi, che purtroppo anche questa volta nel sorteggio ha pescato atlete di statura “oltre la media” e quindi ha dovuto tirare fuori non solo le sue capacità tecniche ma anche il coraggio puro e semplice. Nonostante aver subito subito un forte svantaggio iniziale, la nostra atleta non si è demoralizzata e a forza di calci al viso ha rimontato e piegato la forte avversaria che non riusciva a credere a quello che stava succedendo, con il pubblico a scandire il countdown finale. Purtroppo la finale ha avuto un epilogo differente, per due sviste clamorose della terna arbitrale (riconosciute a fine gara) la nostra atleta si è trovata subito a dover rimontare (ancora) ma stavolta la giovane austriaca ha saputo far valere le sue doti e nulla ha potuto la determinazione e le belle tecniche adottate da Naomi, che seppur sconfitta riceveva il plauso del pubblico come vincitrice morale. Il Taekwondo richiede sacrifici e esperienze, ogni gara è diversa e arricchisce in maniera diversa sia gli atleti che i loro sostenitori e i ragazzi del Tiger Team incarnano a pieno questo spirito.


copyright reserved Tiger Team 2020©

  • mail:tigerteam@dominio.it
  • 3771256476
  • tigerteam fabriano