Pagnoni fa il tris di ori a Riccione
In una cornice da gara internazionale a Riccione i ragazzi del Tiger Team hanno partecipato all'Open dell'Emilia Romagna. Dopo una lunga sosta per infortunio tornava a combattere Nicholas Alifano che pagava la lunga assenza con la squalifica per somma di ammonizioni pur vincendo ai punti con il futuro vincitore della categoria, per competere a questi livelli è necessaria una continuità che il nostro atleta non ha potuto avere in questa stagione ma il livello tecnico mostrato è da primi della classe. Luca Goffredi e Giacomo Mercurelli hanno combattuto in una categoria piena di cinture nere e seppur lottando con tenacia hanno dovuto cedere il passo ad atleti più esperti. La prima giornata si è conclusa con uno "0" nel medagliere ma con buone sensazioni e prospettive. Domenica in una mattinata con sprazzi di sole estivo sono scesi sui tatami gli atleti più giovani, da Matelica: Bartoli Gabriele, Crescentini Saverio e Boni Francesco. Bartoli seppur di fronte ad una cintura più alta ha dominato l'incontro fino a pochi attimi prima della fine quando uno svarione arbitrale ha concesso il pareggio al suo avversario che ha saputo sfruttare la maggior esperienza per conquistare la vittoria nel round supplementare. Crescentini Saverio entrato titubante sul tatami ha poi combattuto con convinzione ma il suo avversario ha saputo cogliere i punti deboli del nostro atleta fino alla vittoria. La prima medaglia della giornata è stata conquistata da Boni Francesco, fermatosi in finale ma agguerrito fino alla fine seppur ancora troppo impreciso. Si mantiene la tradizione che vuole un atleta matelicese sul podio ad ogni gara a cui partecipano. Tommaso Spreca ha combattuto bene, cancellando gli errori che ne avevano determinato le ultime sconfitte e anche se non è riuscito a conquistare il podio è tornato il cavallino di razza che tutto conoscono. Andrea Spreca deve accontentarsi del bronzo, non potendo competere in semi-finale per un malore, ma conquista il piazzamento sconfiggendo una cintura nera molto preparata al termine di un combattimento molto intenso ma sempre condotto con discreta sicurezza e con almeno 4 colpi messi a segno sul viso del suo avversario. Altro bronzo per Alifano Naomi contro un avversaria molto esperta, di grado ed età maggiori ma che ha dovuto sudare la vittoria seppur meritata perché l'atleta fabrianese non ha mai mollato un centimetro di tatami senza combattere. Un altro bronzo lo conquista Zoppi Eleonora che dimostra di aver superato la prova negativa precedente, vince i quarti di finale con autorità e cede in semifinale solo al termine dell'ultimo round quale le energie nervose e fisiche erano forse esaurite. Poi mentre la Zoppi conquistava il suo meritato terzo posto, Pagnoni Adriano andava a vincere il suo terzo torneo su tre disputati quest'anno. Dopo una semifinale al cardiopalma vinta dopo il quarto round, il nostro si è aggiudicato la finale conquistando il pareggio e poi passando in vantaggio a metà del terzo round, a questo punto un po di freddezza e mestiere hanno permesso la sua vittoria e finalmente la medaglia d'oro per la squadra.


copyright reserved Tiger Team 2020©

  • mail:tigerteam@dominio.it
  • 3771256476
  • tigerteam fabriano